GENITORIALITA’

Che cos’è la genitorialità?

Il concetto di genitorialità si riferisce al complesso processo di sostegno dello sviluppo fisico, psicologico, emotivo ed intellettuale di un bambino, dal momento del concepimento al raggiungimento di un’età adulta o di un buon livello di autonomia personale.

Sarebbe riduttivo correlare l’essere genitori ad un atto puramente biologico e pragmatico; in quanto si producono dei cambiamenti individuali e sistemici in costante evoluzione nel ciclo di vita della famiglia e della coppia.

L’arrivo di un bambino è un evento molto importante e pregno di significato, che genera delle notevoli trasformazioni, a vari livelli:

  • a livello individuale il padre o la madre si rapportano con una nuova immagine ideale e reale di sé come genitore (frutto del proprio bagaglio familiare)

  • a livello di coppia il passaggio dalla diade alla triade richiede una ridefinizione delle dinamiche tra i coniugi,

  • a livello intergenerazionale i membri della famiglia di origine e della famiglia nucleare dovranno rivisitare i loro legami, ruoli e confini.

Far fronte a questi compiti non sempre risulta facile, possono esserci eventi inattesi o situazioni transitorie di stress che possono provocare un empasse.

Diventare genitore è un “mestiere” difficile, duro e delicato al tempo stesso, che richiede una grande capacità di leggere i bisogni affettivi e relazionali dei propri figli, di messa in discussione come individuo all’interno del sistema familiare e di continuo riadattamento e accettazione dei propri limiti e risorse.

I benefici del sostegno alla genitorialità

Il percorso di Sostegno alla Genitorialità rappresenta un utile strumento per la coppia di genitori o anche per uno solo dei due genitori (come nei casi di monogenitorialità o di separazione o divorzio) per trattare la complessità emotiva, affettiva, relazionale e comunicativa che caratterizza il rapporto con i figli, soprattutto in alcune delicate fasi dello sviluppo (momenti di difficoltà nella crescita, difficoltà familiari, passaggi evolutivi come ad esempio l’adolescenza dei figli, comportamenti sintomatici).